Per offrire il miglior servizio possibile il presente sito fa uso di cookies, anche di terze parti. Continuando la navigazione si autorizza l'uso dei cookies.
Leggi la Privacy e cookie policy OK
giovedì 14 giugno 2018 - Diffusa circolare dal Ministero Giustizia sull'autorità che può rilasciare certificato per il riconoscimento all'estero degli accordi di negoziazione assistita in materia di famiglia siglati in Italia. 22 maggio 2018 martedì 22 maggio 2018 - Avvocato Negoziatore: dall'Improvvisazione alla Professionalità - Incontro di Formazione organizzato dalla Scuola Superiore dell'Avvocatura. 7 maggio 2018 venerdì 18 maggio 2018 - Corresponsione dell'assegno per il nucleo familiare. Nuovi livelli reddituali per il periodo 1° luglio 2018 - 30 giugno 2019. Tabelle. sabato 19 maggio 2018 - Bonus fiscale per DSA, agevolazioni per acquisto strumenti didattici. mercoledì 4 aprile 2018 - C. Cecchella, Diritto e processo nelle controversie familiari e minorili, Zanichelli Editore, 2018 venerdì 6 aprile 2018 - FORUM NAZIONALE. Terza Sessione. Roma, 13 e 14 aprile 2018 martedì 13 febbraio 2018 - Il Cnf per una riforma dell’art. 111 Cost che riconosca il ruolo costituzionale dell’avvocato nella tutela giurisdizionale dei diritti. martedì 13 febbraio 2018 - Sono on line i numeri 1, 2 e 3 del 2017 della rivista “L’osservatorio sul diritto di famiglia. Diritto e processo venerdì 23 febbraio 2018 - Le date del Forum di aprile: 13 e 14. La seconda delle tre sessioni dedicate allo studio della giurisprudenza Cedu sul diritto delle relazioni familiari. lunedì 12 febbraio 2018 - L’esecutivo e il coordinamento di ONDiF. Resoconto degli incontri tenutisi a Roma il 2 e 3 febbraio
Forum
per aggiungere o commentare i contenuti è necessario autenticarsi
  • Gallinatti Paolo - mercoledì 13 giugno 2018 12:23

    Dichiarazione sostitutiva di atto notorio in sostituzione delle prove

    Sottopongo alla Vostra attenzione un'ordinanza del Tribunale di IVREA. La vicenda è la seguente. Il Giudice, a scioglimento della riserva assunta in sede di decisione sull'ammissione delle prove dedotte dalle parti, in una causa di cessazione degli effetti civili di matrimonio concordatario,non ammette le prove perché ritiene la causa matura per la decisione e nel contempo invita le parti a depositare la dichiarazione dei redditi degli ultimi tre anni, la documentazione dei "movimenti dei conti correnti in titolarità o contitolarità degli ultimi tre anni nonché DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO, redatta nei modi ed ai sensi del d.p.r. 28/12/2000, n.445, ove andranno indicate le seguenti circostanze: a)attività lavorativa e tutte le fonti dei reddito in Italia ed all'estero (retribuzioni, redditi di lavoro autonomo, pensioni, canoni di locazione, partecipazioni in società); b)redditi netti annui relativi agli ultimi tre anni e redditi mensili netti percepiti negli ultimi sei mesi; c) conti correnti bancari e/o postali di cui si ha la titolarità o la delega ad operare, in Italia o all'estero, custodia titoli, indicando analiticamente i rispettivi saldi relativi agli ultimi tre anni al 31.12 e agli ultimi sei mesi; d) proprietà immobiliari in Italia ed all'estero elencate singolarmente indicando la tipologia(abitazione, uffici, negozi, terreni edificabili...), l'anno di acquisto, l'ubicazione, la superficie e la destinazione (se rimasti nella disponibilità, se abitati da componenti del nucleo familiare, se concessi in godimento a terzi e l'eventuale corrispettivo mensile), e)proprietà di beni mobili registrati da elencare singolarmente indicando tipo e l'anno di acquisto; f) collaboratori domestici indicando la retribuzione corrisposta; g)spese per mutui e finanziamenti con l'indicazione della rata mensile dovuta, dell'anno di erogazione e della durata; spese per canoni di locazione, per rette di iscrizione a circoli sportivi e ricreativi, iscrizioni di figli a scuole e università private; h) i beni eventualmente pervenuti in successione con produzione di eventuali dichiarazioni di successione. Avverte le parti che la falsità delle dichiarazioni rese è punita ai sensi dell'art.76 d.p.r. 28/12/200,n455" Tutto ciò premesso le mie perplessità riguardano, oltre al fatto della difficoltà di rendere una dichiarazione di tal tenore senza commettere errori che hanno gravi conseguenze, come possa trovare cittadinanza nel processo civile la dichiarazione sostitutiva di atto notorio in sostituzione delle prove, visto anche i principi enunciata dalla Cassazione Civile Sezioni Unite con sentenza 29.05.2014 n.12065. Oltretutto ogni contestazione sul contenuto della dichiarazione sostitutiva di atto notorio potrà avvenire solo in comparsa conclusionale. Attendo con molta curiosità di conoscere un parere su una vicenda che nonostante svolga la professione da anni è per me una novità assoluta. Grazie Paolo Gallinatti- socio Sezione Territoriale di Torino