Per offrire il miglior servizio possibile il presente sito fa uso di cookies, anche di terze parti. Continuando la navigazione si autorizza l'uso dei cookies.
Leggi la Privacy e cookie policy OK
  • venerdì 14 luglio 2017

    Il principio di concentrazione delle tutele si applica anche nella fase intermedia tra la separazione ed il divorzio. Cass. 12 luglio n. 17190

    La richiesta di provvedimenti limitativi della responsabilità genitoriale proposta al Tribunale per i Minorenni dopo il giudizio di separazione, comportando una modifica delle statuizioni già adottate dal tribunale ordinario, è da qualificare come richiesta di modifica delle condizioni della separazione e, quindi, di competenza di quest’ultimo e non del tribunale per i minorenni.

    Anche ove si discuta dell'esistenza di un grave pregiudizio per i figli minori, tale circostanza è inidonea a spostare la competenza presso il tribunale per i minorenni.

    La conclusione non cambia anche a fronte della considerazione che il giudizio di separazione si era concluso e quello di divorzio non era ancora iniziato.