Per offrire il miglior servizio possibile il presente sito fa uso di cookies, anche di terze parti. Continuando la navigazione si autorizza l'uso dei cookies.
Leggi la Privacy e cookie policy OK
  • sabato 7 ottobre 2017

    Solo i provvedimenti a carattere decisorio in materia di amministrazione di sostegno possono essere impugnati ex art. 720 bis c.p.c.- Cass. 28 settembre 2017 n. 22693

    Un decreto del Tribunale che disponeva l'apertura di amministrazione di sostegno veniva reclamato ex art. 720 bis c.p.c. in quanto si contestava non tanto l'apertura della misura di protezione quanto la scelta della persona individuata, un professionista estraneo al nucleo familiare. La Corte D'Appello rigettava il reclamo senza entrare nel merito, non ritenendo ammissibile alla fattispecie l'impugnazione ex art. 720 bis c.p.c. La Corte di Cassazione conferma il provvedimento della Corte territoriale ribadendo che il reclamo in Corte d'Appello ex art. 720 c.p.c. è ammissibile solo qualora oggetto di impugnazione sia un provvedimento (o meglio, anche una sola parte del provvedimento) avente natura decisoria e non meramente gestoria, potendosi qualificare come tale l'apertura o la chiusura del procedimento ma non la scelta della persona nominata. La Corte chiarisce, elemento non secondario in materia di AdS, che lo stesso provvedimento può avere un duplice regime di impugnazione a seconda della parte di contenuto che si intende contestare.