Per offrire il miglior servizio possibile il presente sito fa uso di cookies, anche di terze parti. Continuando la navigazione si autorizza l'uso dei cookies.
Leggi la Privacy e cookie policy OK
giovedì 14 giugno 2018 - Diffusa circolare dal Ministero Giustizia sull'autorità che può rilasciare certificato per il riconoscimento all'estero degli accordi di negoziazione assistita in materia di famiglia siglati in Italia. 22 maggio 2018 martedì 22 maggio 2018 - Avvocato Negoziatore: dall'Improvvisazione alla Professionalità - Incontro di Formazione organizzato dalla Scuola Superiore dell'Avvocatura. 7 maggio 2018 venerdì 18 maggio 2018 - Corresponsione dell'assegno per il nucleo familiare. Nuovi livelli reddituali per il periodo 1° luglio 2018 - 30 giugno 2019. Tabelle. sabato 19 maggio 2018 - Bonus fiscale per DSA, agevolazioni per acquisto strumenti didattici. mercoledì 4 aprile 2018 - C. Cecchella, Diritto e processo nelle controversie familiari e minorili, Zanichelli Editore, 2018 venerdì 6 aprile 2018 - FORUM NAZIONALE. Terza Sessione. Roma, 13 e 14 aprile 2018 martedì 13 febbraio 2018 - Il Cnf per una riforma dell’art. 111 Cost che riconosca il ruolo costituzionale dell’avvocato nella tutela giurisdizionale dei diritti. martedì 13 febbraio 2018 - Sono on line i numeri 1, 2 e 3 del 2017 della rivista “L’osservatorio sul diritto di famiglia. Diritto e processo venerdì 23 febbraio 2018 - Le date del Forum di aprile: 13 e 14. La seconda delle tre sessioni dedicate allo studio della giurisprudenza Cedu sul diritto delle relazioni familiari. lunedì 12 febbraio 2018 - L’esecutivo e il coordinamento di ONDiF. Resoconto degli incontri tenutisi a Roma il 2 e 3 febbraio
  • venerdì 9 marzo 2018

    Non c'è diritto all'assegno di mantenimento dopo la separazione, se si hanno disponibilità economiche, attività lavorative e giovane età. Cass. ord. 8 marzo 2018 n. 5593

    In considerazione della breve durata del matrimonio e dell'insussistenza di un divario delle condizioni reddituali dei coniugi, tenuto conto che l'uomo pensionato, aveva un reddito di euro 750,00 mensili, era proprietario di un piccolo locale sfitto ed aveva dovuto vendere un immobile per fare fronte a debiti consistenti e viveva in una casa in affitto, la Cassazione ritiene che non vi siano i presuppoti per un assegno di mantenimento dopo la separazioe per la donna. La stessa, molto più giovane del marito, gestiva una lavanderia ed era proprietaria di una villa. Il ricorso di lei viene pertanto dichiarato inammissibile.