Per offrire il miglior servizio possibile il presente sito fa uso di cookies, anche di terze parti. Continuando la navigazione si autorizza l'uso dei cookies.
Leggi la Privacy e cookie policy OK
  • mercoledì 4 aprile 2018

    Necessari comportamenti concreti ed efficaci per recuperare la responsabilità genitoriale sospesa al genitore inadeguato. Non meri propositi e lamentele. Cass. 27 marzo 2018 n. 7558

    Viene dichiarata adottabile la minore figlia di genitori con gravi problematiche esistenziali, legate agli stupefacenti ed alla commissione di reati, che non erano riusciti a dimostrare una adeguata progettualità per la crescita della bambina, nè insieme nè singolarmente. Il padre con problemi di dipendenze e spesso all'estero senza poter garantire una stabilità alla figlia, aveva chiesto la collocazione della piccola presso la propria madre, che era indisponibile a crescerla. La madre d'altro canto viveva in un'abitazione completamente inadeguata ed era a carico del servizi sociali competenti. L'uomo non aveva dimostrato di essere propositivo e fattivo per la crescita della figlia, nemmeno provando a coinvolgere la madre della bambina, che invece era oggetto di critiche per la sua inadeguatezza. Polemico e risentito anche nei confronti dei servizi sociali, che riteneva non l'avessero aiutato con la figlia.