Per offrire il miglior servizio possibile il presente sito fa uso di cookies, anche di terze parti. Continuando la navigazione si autorizza l'uso dei cookies.
Leggi la Privacy e cookie policy OK
  • venerdì 20 aprile 2018

    Valida la permanenza nello stato dello straniero divenuto padre in Italia e che dovrebbe ripartire perchè privo dei requisiti richiesti dalla legge. Cass. del 16 aprile 2018 n. 9392

    I genitori stranieri di una minore di un mese e venti giorni di vita hanno ragione a volere rimanere in Italia con la bimba. La piccola in Italia ha un gruppo di riferimento parentale importante ma la presenza dei genitori è essenziale per la sua crescita e il suo interesse psicofisico. Anche se i genitori non lavorano e la bimba è molto piccola, è nell'interesse della minore che il nucleo rimanga stabile presso lo stato italiano. Se dovessero tornare nel paese di origine infatti, il nucleo soffrirebbe di gravi difficoltà economiche e sociali. Viene dunque conferita autorizzazione provvisoria a permanere nello stato italiano nell'interesse dell'unità familiare.