Per offrire il miglior servizio possibile il presente sito fa uso di cookies, anche di terze parti. Continuando la navigazione si autorizza l'uso dei cookies.
Leggi la Privacy e cookie policy OK
  • venerdì 20 aprile 2018

    Non esiste il diritto del figlio a permanere nella casa dei genitori contro la loro volontà. Tribunale di Modena, 1 febbraio 2018

    Nel caso di specie il Tribunale di Modena ribadisce orientamento consolidato sugli obblighi fra genitori e figli quando questi raggiuingono la maggiore età. I genitori non possono essere chiamati a provvedere alla prole oltre un ragionavole limite di tempo. Per questo il giudice dà ragione ad una donna, madre di un figlio sessantenne, beneficiaria di provvedimento di amministrazione di sostegno, la quale per il tramite dell'ads aveva fatto promuovere un'azione al fine di ottenere il rilascio della casa da parte del figlio che vi abitava. L'uomo, indigente ed in stato di bisogno, potrebbe tuttalpiù richiedere una pronuncia a suo favore per ottenere assegno alimentare da parte della madre, ma dovrà lasciare la casa della donna entro quattro mesi.