Per offrire il miglior servizio possibile il presente sito fa uso di cookies, anche di terze parti. Continuando la navigazione si autorizza l'uso dei cookies.
Leggi la Privacy e cookie policy OK
  • martedì 24 aprile 2018

    I parenti devono avere rapporti significativi già instaurati per essere figure di riferimento atte a scongiurare l'adozione. Cass. 11 aprile 2018 n. 9021

    Persistenti condizioni di abbandono morale e materiale. Incapacità della madre di sottrarsi alla relazione con il marito caratterizzata da violenza. Stato di adottabilità.
    Nel giudizio di appello i nonni materni avevano svolto intervento, dichiarato tuttavia inammissibile dal giudice di secondo grado.
    Ricorrevano in cassazione i genitori, lamentando l'esclusione dei nonni materni dalle figure parentali alle quali affidare le minori.
    Per i ricorrenti la significatività del rapporto deve essere intesa in senso potenziale e non può essere esclusa dall'estraneità linguistica e culturale.
    Per la Corte la mancanza di rapporti significativi pregressi deve essere incolpevole e si verifica quando il minore sia stato allontanato subito dopo la nascita e la richiesta dei parenti sia stata ragionevolmente tempestiva.
    Non così nel caso di specie: i nonni non avevano sviluppato alcun rapporto significativo per loro stessa volontà.