Per offrire il miglior servizio possibile il presente sito fa uso di cookies, anche di terze parti. Continuando la navigazione si autorizza l'uso dei cookies.
Leggi la Privacy e cookie policy OK
  • giovedì 10 maggio 2018

    Sussiste il reato di cui all'art. 570 c.p. nei confronti del coniuge anche nel caso di separazione personale dei coniugi. Corte di Appello di Roma 18 gennaio 2018

    Nel caso in esame la moglie denunciava il marito in quanto lo stesso le avrebbe fatto mancare i mezzi di sussistenza per bisogni primari già in sede di separazione di fatto e poi anche successivamente alla separazione personale dei coniugi. In primo grado l'esame delle circostanze di fatto conduceva all'assoluzione del marito, mentre in secondo grado il verdetto viene ribaltato in quanto la Corte d'Appello, rivalutati gli elementi di fatto, afferma che l'avere il marito fatto mancare alla coniuge separata di fatto, versante in stato di bisogno economico, i mezzi di sussistenza, violi il disposto di cui all'art. 570 c.1 c.p., posto che, per consolidata e recente giurisprudenza (cfr. Cass. Pen., Sez. 6, sent. n. 4713914) la violazione dei doveri di assistenza materiale di coniuge e di genitore, previsti dalle norme del cod. civ., integra, ricorrendo tutti gli altri elementi costitutivi della fattispecie, il reato previsto e punito dall'art.570 c.1 c.p.., in ossequio ai princìpi al riguardo stabiliti dalla Suprema Corte a Sez. Un., con sent. n. 23866/13, in cui si affermava che negli obblighi di assistenza inerenti alla qualità di coniuge rientrano anche quelli di assistenza materiale concernenti il rispetto e l'appagamento delle esigenze economicamente valutabili dell'altro coniuge e la corresponsione dei mezzi economici necessari per condurre il tenore di vita della famiglia; obblighi che, pur attenuati, permangono anche in caso di separazione personale dei coniugi, prevedendo l'art.146 c.c. la sospensione del diritto all'assistenza morale e materiale nei confronti del coniuge che, allontanatosi senza giusta causa dalla residenza familiare, rifiuta di tornarvi, ipotesi quest'ultima, invero, non ricorrente nel caso di specie.