Per offrire il miglior servizio possibile il presente sito fa uso di cookies, anche di terze parti. Continuando la navigazione si autorizza l'uso dei cookies.
Leggi la Privacy e cookie policy OK
  • venerdì 18 maggio 2018

    Non c'è occupazione abusiva di alloggio popolare se lì vi risiede un minore malato. Tribunale di Frosinone, 8 novembre 2017 n. 1381.

    Se le condizioni del minore permangono gravi per tutta la durata dell'occupazione sine titulo e se l'abusivo ingresso non soddisfa solo le esigenze abitative del nucleo ma è necessario per la tutela della salute del minore,la condotta dei genitori che hanno occupato un immobile di edilizia popolare abusivamente per proteggere loro figlio da gravi rischi alla salute è da considerarsi scriminata., data "l'effettiva urgenza di procurarsi un alloggio, dopo che la vecchia abitazione era stata dichiarata inagibile dalle autorità sanitarie preposte e, soprattutto, in considerazione della patologia del figlio minore grave e non transitoria che induce a ritenere la sussistenza del pericolo attuale di un danno grave alla sua integrità."