Per offrire il miglior servizio possibile il presente sito fa uso di cookies, anche di terze parti. Continuando la navigazione si autorizza l'uso dei cookies.
Leggi la Privacy e cookie policy OK
  • giovedì 31 maggio 2018

    Meglio l'affidamento paritario ed il mantenimento diretto della prole nei tempi di permanenza. Anche se rimane alta la conflittualità. Tribunale di Parma, decreto del 22 maggio 2018.

    A seguito di ctu, il giudice ritiene che la conflittualità genitoriale non deve essere di ostacolo alla predisposizione del mantenimento diretto del minore nei tempi di permanenza presso l'uno o l'altro genitore nè soprattutto alla effettiva e concreta parificazione dei tempi di permanenza. I genitori sono comunque tenuti a mantenere una sana comunicazione funzionale fra loro, nell'interesse del minore, sia per il quotidiano sia per le emergenze che attengono il figlio.