Per offrire il miglior servizio possibile il presente sito fa uso di cookies, anche di terze parti. Continuando la navigazione si autorizza l'uso dei cookies.
Leggi la Privacy e cookie policy OK
  • giovedì 31 maggio 2018

    Va revocato l'assegno di mantenimento qualora venga intrapresa una nuova relazione stabile anche se non vi è convivenza. Tribunale di Como, 12 aprile 2018.

    Per il giudice di merito il dato oggettivo esclude il protrarsi del diritto della donna a percepire un assegno di mantenimento post separazione. Ella infatti ha intrapreso una nuova relazione, stabile, dalla quale è nato un figlio, ed i rapporti con il nuovo compagno non sono interrotti o precari solo perchè manca il requisito della convivenza formale con lo stesso. Se anche nel matrimonio è ammessa pacificamente l'esistenza del vincolo anche senza la convivenza, a maggior ragione non si vede perchè la mancata convivenza dovrebbe essere sintomo di inesistenza della relazione nel rapporto more uxorio.