Per offrire il miglior servizio possibile il presente sito fa uso di cookies, anche di terze parti. Continuando la navigazione si autorizza l'uso dei cookies.
Leggi la Privacy e cookie policy OK
  • sabato 30 giugno 2018

    Non basta la modifica del regime di convenzione fra coniugi per aversi separazione dei beni. Cass. del

    Secondo questo nuovo orientamento della Corte di legittimità, per cessare le regole della comunione legale non basterebbe semplicemente adottare il regime della separazione dei beni, ma bisognerebbe compiere un'ulteriore opzione. Occorrerebbe che i coniugi convenissero di sottrarre i beni già oggetto di comunione legale al regime della comunione legale stessa, che altrimenti permarrebbe. Difficile conciliare questa visione con la lettera della norma che invece sostiene, nell'articolo 191, come causa di scioglimento della comunione anche il «mutamento convenzionale del regime patrimoniale»