Per offrire il miglior servizio possibile il presente sito fa uso di cookies, anche di terze parti. Continuando la navigazione si autorizza l'uso dei cookies.
Leggi la Privacy e cookie policy OK
  • lunedì 14 gennaio 2019

    sezione di Lecce

    Non pagare il mantenimento dei figli integra il reato ex art. 570 c.p. Corte d'Appello di Lecce 9 maggio 2018

    Non corrispondere l’assegno di mantenimento previsto nella sentenza di separazione in favore dei figli minori integra sempre l’ipotesi di reato ex art. 570 c.p. posto che “la prova di una sussistenza dello stato di bisogno è superflua, quando non sia stato adempiuto l’obbligo verso i figli minori, dato che la condizione di bisogno della persona minore di età è oggettiva e presunta, in ragione della sua incapacità a produrre reddito e, naturalmente, essa non viene meno se il genitore affidatario provvede ad impedirla, con il proprio lavoro o con l’intervento di altri congiunti, tenuto conto che l’onere del mantenimento deve essere equamente ripartito fra i genitori”.

    È quanto stabilito dalla Corte di Appello di Lecce con la sentenza n. 583/2018 chiamata a decidere sull’impugnazione proposta da un padre condannato in primo grado ad otto mesi di reclusione ed € 800,00 di multa, reo di non aver corrisposto il mantenimento ai propri figli minorenni delegando ogni responsabilità circa il loro sostentamento alla madre.